Mappatura dei rischi nei Modelli organizzativi exl D.Lgs 231/01

Per la redazione di modelli organizzativi esimenti ai sensi del D. Lgs 231/01 è sempre necessario effettuare un corretta “mappatura” preliminare dei rischi di reato. Tale attività deve tenere conto di molteplici aspetti che vanno al di là della tradizionale valutazione dei rischi prevista dal D.lgs 81/08 e deve prevedere anche l’analisi del contesto organizzativo aziendale e la quantificazione della probabilità di realizzazione del rischio-reato. Un ulteriore elemento di complessità è legato alla mappatura dei rischi-reato di natura ambientale. E’ consigliabile pertanto avvalersi nella fase iniziale di professionisti in grado di supportare l’ente in questa delicata attività.